Zion National Park

warning: Creating default object from empty value in /home/ogiorp/ogiorp.ch/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

mino's picture

The Big Lebowsky: back to big wall

Dopo il Canyoning decidiamo, come del resto era in progetto, di affrontare un ultimo big wall per concludere con le grandi pareti e finire dunque la nostra esperienza nel parco nazionale dello Zion. La scelta è caduta dunque sul West Temple, come dicono qui, la parete di arenaria più alta al mondo con i suoi 7800 piedi. La via da percorrere sarà "The Big Lebowsky", 5.11b/c, con le sue 21 lunghezze, forse la più lunga nello Zion. Partiamo alla mattina di buon'ora e ci dirigiamo al Visitor Center per fornirci del permesso obbligatorio per passare la notte in parete.

Il West Temple
bérna's picture

Moonlight buttres e canyoning

Ogni tanto bisogna ascoltare il proprio corpo e quando da 3-4 giorni il ginocchio continua a bloccarsi e far male é forse ora di fare una pausa un po piu lunga di un giorno, cosi decido che oggi non arrampicherò. Oltre a darmi due giorni di pausa, questo da la possibilità a Mino e Simon di attaccare la Moonlight Buttress (9 tiri di cui 6 tra 5.11d e 5.12d) in libera in un giorno. Partono verso le 6.35 per prendere il primo shuttle. Io dormo fin verso le 8 e poi rannicchiato nel mio sacco a pelo mi metto a lavorare un po al PC.

Moon & The Moonlight Buttress
mino's picture

Minotaur Tower

Dopo le mille fatiche della Shune e dell'Organasm dedichiamo la giornata di oggi al riposo. Alla mattina va dunque tutto al rilento e ci godiamo il tempo e la natura, così come colazione, chiacchierando allegramente alla piazzola del nostro Camping. Usciamo poi per una meritatissima doccia nella cittadina di Springdale, la località che precede lo Zion National Park. Detto fatto, andiamo a mangiare in quel di Oscar, dove gustiamo un'ottima insalata, per me al pollo e per i miei compagni ai gamberetti.

Il guado del fiume
mino's picture

Zion: free and clean

Al mattino ci svegliamo ricaricati nel Motel di Rachel. Facciamo poi colazione con uova e Bacon e continuiamo il viaggio verso Zion. Poco prima del parco raggiungiamo St. Georges, dove ci procuriamo tutto ciò che ci servirà nel campeggio, ponendo l'accento sui viveri ;-). Poco tempo dopo siamo nel parco nazionale e riserviamo subito una piazzola per la notte incombente.

Perfette fessure

Recent comments