mino's picture

Zion: free and clean

Al mattino ci svegliamo ricaricati nel Motel di Rachel. Facciamo poi colazione con uova e Bacon e continuiamo il viaggio verso Zion. Poco prima del parco raggiungiamo St. Georges, dove ci procuriamo tutto ciò che ci servirà nel campeggio, ponendo l'accento sui viveri ;-). Poco tempo dopo siamo nel parco nazionale e riserviamo subito una piazzola per la notte incombente.

Perfette fessure
bérna's picture

Separate reality, Goodbye Yosemite and the little a'le'inn

Eh beh, cosa si fa l'ultimo giorno allo yosemite? una grande classica, come serenity crack e sons of yesterday o nutcracker o la east buttress di el Cap. Già, se non fosse domenica e tutte le classiche sono strapiene e non ci va di fare la fila. Ma che fare allora? beh trovare CJ (crazy John) e vedere che combina lui e indovinate un po ci dice di andare con lui a separate reality. E si proprio la mitica via che si vede su molte foto e video. Dapprima siamo reticenti ma poi ci diciamo

Calata verso una realtà separata
mino's picture

The Climbers Community

Dopo tanta acqua vediamo finalmente la luce del sole al nascere del giorno odierno. Che sensazione! Negli ultimi due giorni d'acqua abbiamo potuto fare ben poco, se non continuare a raffreddarci risentendo quell'odiosa sensazione di sindrome influenzale... In ogni caso, oggi riincominciamo con il piede giusto. Dopo la colazione possiamo finalmente sortire tutto il materiale tecnico e deporlo al sole per farlo asciugare. Contemporaneamente recuperiamo tutti i nostri vestiti ancora bagnati e facciamo "bügada" all'Housekeeping, così come riforniamo di benzina al Rüzzon.

outer limits, 5.11a
bérna's picture

Post nose

Eh si... oggi abbiamo due sole preoccupazioni: dormire e mangiare. Dopo essere andati a letto alle 5 di mattina, verso le 11 sento Claudia che dice sottovoce ad Alessandro che in nostro saccone è qui, mi chiedo se già devo alzarmi ma la risposta del mio corpo é chiara: NO! Dormiamo fin verso le 13.30. Una volta alzati, raccontiamo a nostri vicini la nostra avventura e Alessandro mi porta a prenderla macchina. un breve giro al negozietto per comprare della carne secca e poi torno alla tenda dove la mangiamo con pane formaggio e vino... che piacere!

mino's picture

The Nose, part 2

Alla mattina del secondo giorno suona la sveglia impietosa alle 05:30. Durante la notte abbiamo dormito a fasi alterne, ma non c'è tempo per rilassarsi e incominciamo subito a preparare il materiale tecnico, mentre facciamo colazione con succo d'arancia e barrette di cereali. Il Berna parte poi per il pendolo/calata dalla Dolt Tower per rilanciare l'azione in un nuovo sistema di fessure, mentre l'alba sboccia sul El Cap.

Texas Flake
bérna's picture

The Nose, part 1

Quando si dice arrampicata allo Yosemite, un solo, grande, molto grande pensiero occupa la mente di un vero arrampicatore, El Capitan!
1000 metri, 1000 di puro granito che si innalzano maestosi all'entrata della Valley e fanno sembrare ogni altra parete meri blocchi di sasso.
El Capitan é uno dei sogni di ogni arrampicatore, chiunque aspiri a fare cose grandi aspira probabilmente anche di poter scalarlo ed abbracciare il famoso alberello, sosta dell'ultimo tiro.

Materiale tecnico alla partenza
mino's picture

Vi presento un compagno di viaggio: al Rüzzon

Dopo la partenza di John abbiamo dovuto lasciare la nostra Nissan Versa per questioni contrattuali e accettare una nuova amica che ci accompagni durante la seconda parte del nostro viaggio. Dal momento che la maggior parte del tempo, almeno secondo i piani, la passeremo nel deserto abbiamo deciso di dotarci di un SUV.

Versina e al rüzzon
mino's picture

Las Vegas & back to Yosemite!

Il giorno dopo le danze di Las Vegas siamo come nella logica a pezzi. Il risveglio è più pesante del sonno che ancora ci sovrasta, ma raccolte le energie necessarie ci lanciamo nella giornata odierna. Dapprima è l'ora di qualche bicchiere d'acqua con John alla piscina dell'albergo, mentre Bob sta ancora lavorando all'avvio del sistema. Una volta tutti accessi e funzionanti, almeno per quanto sia possibile, ci dirigiamo con una nota di nostalgia in quel di Denny's. L'ultima volta eravamo a Bishop e la serata del giorno prima, simile all'ultima passata.

Saloon
zughi's picture

Ultime arrampicate... per John

Per me le vacanze volgono al termine e mi tocca scrivere ancora un paio di righe su quello che è successo negli ultimi 2 giorni.

Per lunedì il piano era di attaccare una lunga via trad nel Black Canyon: Epinephrine. Il risveglio è dunque mooolto presto (4:50) per poter avvicinare la via senza il caldo del sole alto nel cielo (la via resterà poi in ombra per cui non c'è problema).

Arrivati alla parete ci prepariamo e si parte: davanti a noi si stagliano degli enormi camini.

img_1641.jpg
bérna's picture

LVMF e 5.12

Quest oggi ci vogliamo svegliar presto per andare a far falesia, e si un po di chiodi fanno bene alla salute mentale ;)

Red Rocks - The Pier