mino's picture

The Desert

Il giovedì 22 settembre è l'ultimo giorno di John a Camp 4, o per lo meno, l'ultimo di questo 2011. Dopo la disavventura dell'Half Dome e già da qualche giorno, l'idea dei Big Wall non gli è più cosi dolce come gli era prima di partire e così decidiamo di spostarci vero Las Vegas prima di quanto comunque già previsto. La meta è il Gran Canyon Red Rocks passando per la Death Valley, dove ci attende tempo caldo e roccia ottima, dalle falesie a vie più lunghe, in genere fino a ca. 10 tiri di corda.

carne al fuoco
mino's picture

Vi presento un compagno di viaggio: l'Elise

Elise è l'ultima del gruppo dei sacconi da recupero. Senza bisogno di dirvelo è la più piccolina dei tre, ma non per questo meno importante degli altri. Elise è l'amica di un giorno, l'amica che non fai fatica a portarti appresso, anche se, riempita di due galloni potrebbe comunque diventare difficile da trascinare. La polivalenza non gli manca senz'altro: utile per un giorno, ma anche ottimo complemento per gite più lunghe, sia a fianco della Cassy o al suo zio preferito.

zughi's picture

Cooling off in the valley

Oggi è una giornata di pausa, quindi ce la prendiamo con calma!!
Sveglia, colazione, lavarsi i denti... il rito è sempre quello nella calma del camp4 (stamattina i nostri vicini Messicani ci lasciano dormire tranquillamente!!). Visto che non arrampicheremo possiamo dedicarci ad altre attività: riordinare i bear-boxes (Peter&co ci hanno lasciato molto materiale che deve essere smistato), fare il bucato, organizzare il resto del viaggio, ecc.

bérna's picture

Half Dome

Finalmente Big wall, dopo una settimana di allenamento oggi partiamo per l'half dome.
Il piano d'attacco: oggi ultime 2-3 cose da fare, verso le 11 partenza, arrivo alla base nel pomeriggio e fissiamo 3-4 tiri. Notte alla base, il mattino seguente partenza presto, salita sulle fisse e poi arrampicata fino alla 17esima sosta su una bella cengiona. Il terzo giorno 6 tiri, discesa e party :)

Partenza con i sacchi carichi...
mino's picture

East Buttress

Nonostante gli accessi alle pareti qui nello Yosemite siano sempre di breve durata a parte qualche piccola eccezione, questa mattina ci alziamo presto per il nostro primo vero test. Si tratta di "East Buttress" (5.10c or 5.9 A0): 1100 piedi di via su gradi relativamente facili, ma non per questo non degna di nota (piccola appunto: avete in mente tutte quelle scale di conversione fra i gradi francesi e quelli americani? Se credete che facendo un 6c sarete in grado di cavalcare un 5.11 vi state sbagliando di grosso, o per lo meno, vi state sbagliando se state parlando di una fessura...).

pitch 1
zughi's picture

Camp 4

ATTENZIONE: durante il nostro soggiorno non sempre carichiamo tutte le fotografie al momento della pubblicazione di un post: vale quindi la pena far ripassare i post precedenti se siete alla ricerca di nuove foto aggiunte in seguito.

Camp4

In questo post non voglio annoiarvi con racconti di avventure epiche o di vie estreme... ce ne sono già molti altri così, voglio invece spendere un paio di righe sul nostro campeggio: il camp 4.

Il leggendario Camp 4
bérna's picture

Vi presento un compagno di viaggio: La Cassy.

Cassy, questa sconosciuta...
Cassy, odio e amore...
Cassy, donna e sacco...
La cassy, non la nostra amica Aurelia, ma bensi il sacco da recupero Tuchstone Black Diamond che prende nome dalla omonima amica (e dalla sua saltuaria apatia), é la piu anziana dei nostri fedeli contenitori da viaggio verticale.
Chiara, slanciata, solida, Cassy é gia stata in Alnasca e ci ha accompagnato in cima a Insonnia. Fedele ha sopportato i nostri usi e abusi chiedendoci un solo piccolo cerotto.

cassy
bérna's picture

Yosemitico...

Si parte, dopo una bella, calma mattinata con tanto di ronfata senza sveglia, colazione tranquilla, mini shopping al gear exchange (negozio con materiale usato e nuovo dove compriamo 3 camice per fare il nose, un fornelletto a propano e scarponi e attacchi da telemark per me), recupero delle mie pedule al rubber room e dopo spesa di cibarie varie abbandoniamo Bishop in direzione Yosemite Valley.

El Capitan
zughi's picture

Vi presento un compagno di viaggio: Lo Zio.

Ho conosciuto Zio la sera che siamo arrivati a LA. Da un qualche giorno era dalla nostra amica Paola; poverina, è molto malata e deve curarsi spesso. Spero che le sia stato vicino in quei giorni. Appena l'ho visto ho capito che era il tipo che faceva al caso nostro: quando il gioco si fa duro, lui comincia a giocare! Instancabile può portare tanto di quel materiale e non si fa problemi a restare giorni e giorni attaccato alla parete. Purtroppo fino ad ora non l'abbiamo portato con noi: per lui riserviamo le vie più lunghe, quando davvero abbiamo bisogno di un aiuto... di peso!

zio
mino's picture

Cardinale

La mattina del 10.09. ci alziamo senza sorprese. L'aria che ci circonda ha un certo sapore di nostalgia: Tuolumne ci ha ospitato per qualche giorno deliziandoci con tutto il suo essere, ma ora è il tempo di partire. Riorganizziamo dunque il materiale, smontiamo la tana e ci mettiamo in marcia di buon'ora. Proprio all'uscita del Camping incontriamo il gruppo degli inglesi; sono gli amici di Bob che avevamo già incontrato al primo giorno e ora stanno scappando dalla Valley per cercare il bel tempo a Bishop.

Bishop Buttermilk