Big Wall

warning: Creating default object from empty value in /home/ogiorp/ogiorp.ch/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

mino's picture

The Big Lebowsky: back to big wall

Dopo il Canyoning decidiamo, come del resto era in progetto, di affrontare un ultimo big wall per concludere con le grandi pareti e finire dunque la nostra esperienza nel parco nazionale dello Zion. La scelta è caduta dunque sul West Temple, come dicono qui, la parete di arenaria più alta al mondo con i suoi 7800 piedi. La via da percorrere sarà "The Big Lebowsky", 5.11b/c, con le sue 21 lunghezze, forse la più lunga nello Zion. Partiamo alla mattina di buon'ora e ci dirigiamo al Visitor Center per fornirci del permesso obbligatorio per passare la notte in parete.

Il West Temple
mino's picture

The Nose, part 2

Alla mattina del secondo giorno suona la sveglia impietosa alle 05:30. Durante la notte abbiamo dormito a fasi alterne, ma non c'è tempo per rilassarsi e incominciamo subito a preparare il materiale tecnico, mentre facciamo colazione con succo d'arancia e barrette di cereali. Il Berna parte poi per il pendolo/calata dalla Dolt Tower per rilanciare l'azione in un nuovo sistema di fessure, mentre l'alba sboccia sul El Cap.

Texas Flake
bérna's picture

The Nose, part 1

Quando si dice arrampicata allo Yosemite, un solo, grande, molto grande pensiero occupa la mente di un vero arrampicatore, El Capitan!
1000 metri, 1000 di puro granito che si innalzano maestosi all'entrata della Valley e fanno sembrare ogni altra parete meri blocchi di sasso.
El Capitan é uno dei sogni di ogni arrampicatore, chiunque aspiri a fare cose grandi aspira probabilmente anche di poter scalarlo ed abbracciare il famoso alberello, sosta dell'ultimo tiro.

Materiale tecnico alla partenza
bérna's picture

Half Dome

Finalmente Big wall, dopo una settimana di allenamento oggi partiamo per l'half dome.
Il piano d'attacco: oggi ultime 2-3 cose da fare, verso le 11 partenza, arrivo alla base nel pomeriggio e fissiamo 3-4 tiri. Notte alla base, il mattino seguente partenza presto, salita sulle fisse e poi arrampicata fino alla 17esima sosta su una bella cengiona. Il terzo giorno 6 tiri, discesa e party :)

Partenza con i sacchi carichi...
mino's picture

East Buttress

Nonostante gli accessi alle pareti qui nello Yosemite siano sempre di breve durata a parte qualche piccola eccezione, questa mattina ci alziamo presto per il nostro primo vero test. Si tratta di "East Buttress" (5.10c or 5.9 A0): 1100 piedi di via su gradi relativamente facili, ma non per questo non degna di nota (piccola appunto: avete in mente tutte quelle scale di conversione fra i gradi francesi e quelli americani? Se credete che facendo un 6c sarete in grado di cavalcare un 5.11 vi state sbagliando di grosso, o per lo meno, vi state sbagliando se state parlando di una fessura...).

pitch 1
zughi's picture

Camp 4

ATTENZIONE: durante il nostro soggiorno non sempre carichiamo tutte le fotografie al momento della pubblicazione di un post: vale quindi la pena far ripassare i post precedenti se siete alla ricerca di nuove foto aggiunte in seguito.

Camp4

In questo post non voglio annoiarvi con racconti di avventure epiche o di vie estreme... ce ne sono già molti altri così, voglio invece spendere un paio di righe sul nostro campeggio: il camp 4.

Il leggendario Camp 4
zughi's picture

Vi presento un compagno di viaggio: Lo Zio.

Ho conosciuto Zio la sera che siamo arrivati a LA. Da un qualche giorno era dalla nostra amica Paola; poverina, è molto malata e deve curarsi spesso. Spero che le sia stato vicino in quei giorni. Appena l'ho visto ho capito che era il tipo che faceva al caso nostro: quando il gioco si fa duro, lui comincia a giocare! Instancabile può portare tanto di quel materiale e non si fa problemi a restare giorni e giorni attaccato alla parete. Purtroppo fino ad ora non l'abbiamo portato con noi: per lui riserviamo le vie più lunghe, quando davvero abbiamo bisogno di un aiuto... di peso!

zio
bérna's picture

3 Freesolo di Himmelsfinger

NEWS RELEASE:
in preparazione a futuri progetti oltreoceano il 3 membri del team OCTP hanno effettuato con successo la salita freesolo della via Himmelsfinger al Poncione d'Alnasca. Settimana prossima gli stessi atleti tenteranno il freesolo di Pesche e Mele... affaire a suivre... :)

Recent comments